Younes in lista di sbarco. Callejon in standby

Il tedesco, prelevato a costo zero dall'Ajax, sembra non rientrare nei piani di Ancelotti. Domani gli azzurri si ritrovano a Castelvolturno: il 23 si torna in campo contro il Milan al San Siro

0
268

Aspettando di capire l’evolversi delle situazioni legate a Mertens e Callejon, il Napoli valuta l’ipotesi di effettuare un’altra cessione in attacco. Il nome finito in lista di sbarco sembra essere quello del tedesco Amin Younes, che ha il contratto in scadenza nel 2023. Prelevato a parametro zero dall’Ajax, con un’iniziale battaglia legale poi tramontata con il ritorno tra i ranghi dell’attaccante, il giocatore non sembra rientrare nei piani di Ancelotti. Tra i due non sembra sia sbocciato l’amore, tanto che Younes fino ad oggi ha collezionato appena 82 minuti. Pochi spiccioli, tenendo presente che Ancelotti ha praticamente dato ampio spazio a tutti, con rotazioni sistematiche ad ogni impegno degli azzurri. L’entourage del calciatore si sta guardando intorno, per cercare una destinazione che potrebbe consentirgli di giocare con maggiore continuità, e la cosa non sembra dispiacere al Napoli. L’addio di Younes, il cui cartellino è valutato tra i 7 e gli 8 milioni di euro, consentirebbe al club partenopeo di liberare un posto sia nella lista Champions che Serie A per un altro straniero, oltre che di effettuare una plusvalenza. E la mente vola già allo svedese Ibrahimovic il cui destino a questo punto non sarebbe legato solo alla questione Mertens. Staremo a vedere, così come si attendono sviluppi per la telenovelas che vede protagonista proprio l’attaccante belga e l’esterno spagnolo Callejon. Il procuratore di quest’ultimo, Manuel Garcia Quilon, intervistato dalla radio ufficiale, ha rivelato alcuni risvolti della vicenda. “Il Napoli ha offerto il rinnovo tre mesi fa ormai, ma la situazione è in stand-by e aspettiamo”. Sui due calciatori azzurri è forte il pressing da alcuni club cinesi, pronti a coprirli d’oro pur di vederli traslocare in Oriente. De Laurentiis dal canto suo è stato molto chiaro: l’offerta c’è, ma si rinnova solo alle sue condizioni. In occasione della trasferta di Salisburgo, il club partenopeo avrebbe avanzato l’ultima proposta ufficiale per il rinnovo dei due contratti, in scadenza al termine della stagione attuale. Due anni alle stesse cifre percepite in questo momento. Un’operazione da 6 milioni di euro per la società azzurra così divisi: tre all’anno per il belga ed altrettanti per lo spagnolo, con il prolungamento fino al 2022. Intanto sul fronte squadra, i partenopei si ritroveranno domani pomeriggio al Centro Tecnico di Castel Volturno. Assenti tutti i Nazionali, impegnati nelle varie qualificazioni, con Ancelotti che potrà lavorare con una rosa ridotta, iniziando a proiettarsi alla sfida con il Milan in programma a San Siro il prossimo 23 novembre alle ore 18:00.